domenica 22 novembre 2015

Scoperta un'altra villa romana nel Kent

Gli scavi alla villa romana di Otford
(Foto: West Kent Archaeological Society)
Una villa romana molto vasta è stata scavata a Otford, nei pressi di Otford Palace. Gli archeologi pensano possa considerarsi il secondo più grande ritrovamento di un edificio romano nel Kent. Il proprietario di questa villa doveva essere un uomo agiato e di una certa importanza, vissuto al tempo dell'imperatore Magnus Maximus.
Una delle ali della villa è lunga 60 metri, il complesso è scavato da archeologi indipendenti che hanno svolto un'indagine geofisica del sito. L'edificio risale ad un periodo compreso tra il 300 e il 400 d.C., ma poco di quanto conteneva - forse anche mosaici pavimentali - è rimasto intatto. Sembra che sia stato tutto smantellato per essere trasferito altrove. Mattoni e tegole trovate sono quasi tutte infranti e incompleti.
Il sito è stato portato alla luce meno di due anni fa, ma documenti del 1930 segnalavano già la presenza di qualcosa di straordinario nel luogo. Non sono stati trovati oggetti o reperti di metallo, al momento. Sono state scavate due trincee, attualmente coperte da un telone per proteggerle dal gelo.
Otford, secondo il Presidente della Otford Historical Society, era un luogo di una certa importanza, in epoca romana. Nel terreno, secondo gli studiosi, vi sono anche altri tre ambienti da scoprire.
Posta un commento

Russia, mummia medioevale e lastre di rame

La sepoltura dell'uomo di Zeleny Yar (Foto: Alexander Gusev) Una mummia perfettamente conservata di un adulto , ricoperto di lastre...